Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

10 Luglio 2013 | Attualità

Lerner lascia La7: non mi ci ritrovo più

“ Dopo dodici anni belli ” Gad Lerner lascia La7. “ Non mi ci ritrovo più ”, annuncia, consegnando al suo blog la novità più clamorosa del palinsesto autunnale della rete, presentato a Milano dal nuovo editore Urbano Cairo, che comunque dedicherà cinque sere su sette all’informazione. “In tutti questi 12 anni il rapporto costi/ricavi/ascolti delle mie trasmissioni è stato eccellente” , rivendica Lerner, che ha detto di no alla proposta di Cairo di rinnovare la collaborazione “ perché bisogna saper riconoscere il tempo che passa, anche il logoramento, le mutate condizioni ambientali, le nuove scelte editoriali legittime ma distanti dalla mia visione”. “Tutto ha un termine”, ha aggiunto  “nel mio caso si tratta solo di un lieve anticipo sulla tabella di marcia che mi ero prefissato. Se ora interrompo la collaborazione che Cairo mi offriva di proseguire è perchè bisogna saper riconoscere il tempo che passa, anche il logoramento, le mutate condizioni ambientali, le nuove scelte editoriali legittime ma distanti dalla mia visione ”, si legge ancora nel post. 

Guarda anche:

SINALUNGA_VEDUTADELCENTRO_LIB_ALESSIOGRAZI

Turismo: piccolo è bello, lo certifica la Bandiera Arancione del TCI

Il Touring Club Italiano ha assegnato durante la Borsa Internazionale del Turismo (BIT), le 281 Bandiere Arancioni del triennio 2024-2026, confermandone 277 sottoposte alla verifica triennale e...
Filming Italy Los Angeles Festival - immagine dal sito ufficiale

Nona edizione di Filming Italy – Los Angeles dal 26 al 29 febbraio

Lifetime Achievement Award a Franco Nero, premio Best Director a Matteo Garrone, che è candidato agli imminenti Oscar Al via la nona edizione di Filming Italy - Los Angeles, il festival che vuole...
Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...