Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

10 Giugno 2021 | Innovazione

L’Italia alla guida del progetto europeo “Moonlight” per portare Internet sulla Luna

 

Il progetto

Moonlight” è il nome del progetto europeo a guida italiana che vuole creare la prima rete internet per la Luna. Garantirà servizi di comunicazione e posizionamento in vista delle future missioni. L’obiettivo è quello di facilitare le comunicazioni tra la Terra e una futura base lunare. Il contratto per lo studio di fattibilità è stato siglato tra ESA – Agenzia Spaziale Europea fondata nel 1975 incaricata di coordinare i progetti spaziali di 22 Paesi in Europa – e Telespazio – uno dei principali operatori mondiali nei servizi satellitari e navigazione in rete,  con la partecipazione di università e centri di ricerca quali SEE Lab SDA Bocconi e Politecnico di Milano.

Si stima che nei prossimi anni partiranno almeno ottanta nuovi progetti, sia pubblici che privati, per l’esplorazione e lo sfruttamentolunare. I due progetti avranno a disposizione 12 mesi per elaborare una proposta ascoltando le esigenze delle agenzie spaziali e gli utenti commerciali che nel prossimo decennio porteranno avanti attività lunari. La Ministeriale 2022, riunione dei rappresentanti governativi delle nazioni partecipanti a Esa, valuterà infine le proposte per poi giungere a un piano operativo finale.

Elodie Viau, direttrice delle telecomunicazioni e delle applicazioni integrate di ESA commenta così l’iniziativa: “Un collegamento permanente con la Luna permetterà a tutti i nostri partner internazionali, comprese le società con fini commerciali, di esplorare lo spazio in modo sostenibile. […] Gli esploratori potranno navigare senza problemi e trasmettere sulla Terra tutte le conoscenze acquisite. Un servizio di telecomunicazioni e di navigazione robusto, affidabile ed efficiente abbatterà i costi delle dozzine di missioni in programma sulla Luna e permetterà anche a nazioni più piccole di esplorare lo spazio, ispirando la prossima generazione di scienziati e ingegneri“.

Samantha Cristoforetti prima europea comandante

Un altro grande passo per l’Italia alla “conquista dello spazio”, soprattutto in seguito alla nomina nei giorni scorsi di Samantha Cristoforetti che nel 2022 sarà la prima donna europea (e terza al mondo) a ricoprire il ruolo di comandante della Stazione spaziale Internazionale (ISS). Il suo annuncio durante il suo primo intervento pubblico dopo la nomina in streaming sulla web tv dell’ESA assieme al direttore dell’Esplorazione Umana e Robotica, David Parker.

«Sono onorata, sento tutta la responsabilità di questo ruolo di leadership», afferma in collegamento dal centro astronauti dell’Esa a Colonia – essere comandante non significa dare ordini, ma essere un facilitatore, per coordinare al meglio il lavoro di squadra e fare in modo che «ogni problema possa essere risolto».

 

di Serena Campione

astronauta nello spazio

Guarda anche:

Radio digitale: accordo in vista della transizione

Presentato a Roma l’accordo di cooperazione siglato tra Aeranti-Corallo e Rai Way per lo sviluppo di un progetto comune di transizione alla radiofonia digitale terrestre. L’accordo di cooperazione prevede la realizzazione di un tavolo di dialogo tra sui temi della radiofonia digitale terrestre, l’avvio di una sperimentazione DMB Visual Radio nelle aree di Venezia e di Bologna e una serie di test sulla tecnologia FM eXtra.

L’Osservatore Romano stampato anche negli Usa

Torna a essere stampato direttamente negli Stati Uniti L’Osservatore Romano. Il quotidiano del Vaticano, che nella sua versione in lingua inglese diviene settimanale, sarà stampato a Huntington, in Indiana, e da lì sarà distribuito in tutto il Nord America.

Asia: cresce la telefonia, perde terreno internet

L’Asia continuerà a sviluppare il mercato di telefonia grazie alla sostanziosa domanda di Cina e India, i due maggiori mercati per questi servizi, anche se solo 3,6 cittadini di questi stati su 100 dispongono di una connessione veloce, come sostiene International Telecommunication Union. ITU,in proposito, ha indetto una conferenza stampa a Bangkok per questa settimana.