Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

9 Marzo 2006 | Innovazione

LO SPYGATE DI STORACE

L’ufficio del braccio destro del ministro della Sanità è stato perquisito nell’ambitodell’inchiesta di spionaggio che coinvolge diversi funzionari e investigatori privatiInvestigatori, forze dell’ordine e funzionari della Telecom uniti per spiare telefonate e movimenti di personaggi politici, sembra per conto dello staff che fa capo all’attuale ministro della Sanità ed ex governatore del Lazio Francesco Storace di Alleanza Nazionale. E’ quanto è venuto alla luce giovedì mattina in seguito all’arresto di undici investigatori privati, due marescialli della Guardia di finanza, un ispettore di polizia, due uomini di Telecom Italia. Ma soprattutto dopo la perquisizione dell’ufficio di Nicolò Accame, braccio destro di Storace. Le accuse sono di corruzione, violazione di segreto d’ufficio e falso. Secondo l’accusa, Storace si sarebbe avvalso di intercettazioni illegali di funzionari corrotti per spiare Alessandra Mussolini, ex di Alleanza Nazionale, e Piero Marrazzo del centrosinistra, all’epoca entrambi avversari del ministro alla presidenza della Regione Lazio. La vicenda, per quanto riguarda il coinvolgimento del ministro, è ancora abbastanza oscura, ma è chiaro il meccanismo di funzionamento di questo mercato parallelo delle informazioni personali. I funzionari di compagnie telefoniche e forze dell’ordine venivano corrotti dagli investigatori privati che, su commissione, puntavano a ottenere i segreti delle banche dati. Storace avrebbe spiato ‘politicamente’ i due avversari per condizionare il voto nelle ultime elezioni regionali. Le reazioni dal mondo politico non si sono fatte attendere e, mentre l’inchiesta va avanti, il presidente della Camera Pierferdinando Casini ha convocato la conferenza dei capigruppo per martedì 14.

Guarda anche:

Mytho, scoperto il nuovo gene che regola l’invecchiamento

Un gruppo di ricercatori diretto dal prof. Marco Sandri, docente del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Padova e Principal Investigator dell’Istituto Veneto di Medicina Molecolare...

Riprodotto un naso con stampa in 3D al Meyer di Firenze

L'intervento è avvenuto nell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze su un bimbo di 5 anni nato con un grave problema alla piramide nasale a causa di una complicanza post partum. La progettazione della...
Software Dop italiane più green - IlonaBurschl

Un software made in Italy aiuta le DOP Italiane a essere sempre più green

Si tratta del primo Sistema di Supporto alle Decisioni Ambientali ed è stato messo a punto da Politecnico di Milano, il suo spin off Enersem e Cattolica di Piacenza. Rendere più sostenibile la...