Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

18 Marzo 2007 | Innovazione

Non c’è conferma liberazione Mastrogiacomo

Il Ministero degli esteri non conferma la notizia della liberazione di Daniele Mastrogiacomo. Emergency dice che non tutte le condizioni per la liberazione sono state per ora rispettate. Invito alla cautela: ore decisive. Mastrogiacomo sarebbe stato consegnato ad alcuni capi tribù in attesa che venga confermata la liberazione dei tre talebani detenuti, oggetto dello scambio. Secondo quanto affermato dal portavoce dei talebani, Youssuf Ahmadi, alla agenzia France Presse, due leader talebani detenuti in Afghanistan sono stati rilasciati in cambio della liberazione di Daniele Mastrogiacomo e del suo interprete afgano. Si tratta di “Latik Hakimi e Ustan Yasar” ha riferito il portavoce, aggiungendo però che se un terzo talebano, Mohammad Hanif, tuttora detenuto in Afghanistan, “non sarà rilasciato anche lui, andremo a riprendercelo”. Mastrogiacomo sarà consegnato dai capi tribù agli italiani quando anche questo terzo uomo sarà liberato.

Guarda anche:

Tecnologie dell’idrogeno, Italia ai primi posti per brevetti

L'Italia è fra i primi posti in Europa nei brevetti per la transizione verso l'idrogeno, specie quello 'verde' da fonti non fossili.  Secondo lo studio congiunto condotto dall'Ufficio europeo dei...
Tumore al Pancreas, si lavora al vaccino grazie al Pnrr

Tumore al Pancreas, si lavora al vaccino da Torino a Palermo

Dai fondi del Pnrr arriva un finanziamento di 950 mila euro per prevenire la malattia che ha portato via Gianluca Vialli (e altre 12 mila persone ogni anno). Un vaccino 2.0 a Dna per la cura del...
Heal Italia, medicina di precisione

Medicina di precisione, è partito il progetto Heal Italia

Un partenariato di 12 università e 13 istituzioni pubbliche e private non partecipate dal MUR lavorerà per tre anni, con advisory board internazionali, per condividere dati e trovare cure sempre più...