Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

2 Novembre 2006 | Economia

SPIN-OFF INCHIESTA DIRITTI MEDIASET BERLUSCONI RINVIATO A GIUDIZIO

Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio con l’accusa di concorso in corruzione in atti giudiziari per la vicenda delle presunte dichiarazioni reticenti fatte dall’avvocato inglese David Mills, rinviato anch’egli a giudizio con la stessa accusa dal gup Fabio Paparella. L’ex premier dovrà difendersi dall’accusa di aver pagato 600 mila dollari a Mills in cambio della sua falsa testimonanza nei processi All Iberian e Tangenti alla Guardia di finanza. Il rinvio a giudizio riguarda un’inchiesta stralcio del filone principale relativo alle presunte irregolarità nella compravendita dei diritti televisivi da parte di Mediaset. Per il procedimento principale il gup Paparella ha già rinviato a giudizio Berlusconi e altri, compreso il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri. Le accuse vanno dal falso in bilancio all’appropriazione indebita, al riciclaggio. La data d’inizio del processo dipende dalla decisione della Cassazione sulla richiesta di ricusazione del gup avanzata dai legali di Berlusconi.

Guarda anche:

Agricoltura 4.0, nel 2023 arriva la svolta

Più energia e meno impatto ambientale, grazie all’intelligenza artificiale in campo agricolo che il progetto europeo Symbiosyst – in cui sono coinvolti 18 partner tra cui per l’Italia l’Enea –...
Agrifood-tech

Agrifood-tech 2022, investiti in Italia 156 milioni

Dalle start up che si occupano di menù digitali a quelle che curano l’approvvigionamento, secondo TheFoodCons nel 2022 almeno 54 operazioni hanno voluto mantenere il Paese al passo con il panorama...

Chi farà il Made in Italy

Cna Federmoda lancia l'allarme: “Presto mancheranno lavoratori per la filiera produttiva del fashion italiano. Intanto lo storico istituto Secoli di Milano apre una nuova sede a Novara su richiesta...